Search

No ai simboli religiosi nei luoghi pubblici

Nei giorni scorsi è scoppiata la polemica a causa della direttiva che imponeva l’affissione dei crocefissi nelle stanze di degenza dell’Ospedale di Chivasso. Giusto protestare e prendere le distanze da questo provvedimento ma ancor più giusto sarebbe, una volta per tutte, prendere atto che in Italia si continua ad utilizzare i simboli religiosi per fini strettamente politici e, peggio, come…

Continua...

Enzo Cucco… Pensieri inerenti all’imminente Torino Pride

D: Ci racconti la genesi della questione Torino Pride? R: Semplice… avviene dalla lettura del verbale del direttivo, dove apprendo che rappresentanti di aswat pagati dal coordinamento sono invitati al Pride… D: Reazione? R: Io manifesto da subito una reazione di contrarietà per l’associazione coinvolta (tutto in forma di protesta privata) mi viene risposto che non sono con me d’accordo,…

Continua...

17 maggio: la storia di Janset e la transfobia in Turchia

17 maggio è la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. La Turchia risulta a essere un paese dove è a rischio la libertà d’espressione e associazione, oltre che la sicurezza degli attivisti. I crimini legati all’odio nei confronti delle persone lgbt è quasi la quotidianità del Paese. Infatti il 16 maggio è statatrovata a casa sua, accoltellata ed uccisa, la…

Continua...

SI alle adozioni per le coppie omosex… SI alle adozioni dei single

Qualcuno ricorda la raccolta di strafalcioni di Parlamentari mentre si parlava della possibilità di introdurre nella Legge Cirinnà la cosiddetta “Stepchild Adoption”? Gente che non sapeva nemmeno cosa stava dicendo, che incespicava nelle parole e nella sintassi, rimarcava la necessità per i bambini di avere una mamma e un papà. Lo stesso ritornello sentito dalla banda di paternalisti, nazionalisti, retrogradi,…

Continua...

TOGLIERE IL CROCIFISSO DALLA SALA ROSSA DEL COMUNE DI TORINO

Perché non ci deve essere un crocifisso, né simboli religiosi, nella sala dove si riunisce il Consiglio Comunale? Semplice, perché essa è l’immagine dei rapporti tra i cittadini, tra le loro idee e le loro fedi, coniugando il valore storico del luogo con quello civico di rappresentanza della città e della comunità che la abita e la costituisce. Tra le…

Continua...

Il dissesto idrogeologico è conseguenza del dissesto istituzionale

In ogni occasione nella quale gli eventi meteorologici causano danni e morti si ripete un copione sempre uguale: giornali pieni di notizie sull’accaduto, il Governo di turno promette stanziamenti non solo per le emergenze, gli esperti hanno spazio per dire la loro rispetto ai cambiamenti climatici e a quanto accaduto, politici alla Salvini dicono la loro senza sapere nemmeno di…

Continua...

Pride di Torino: una giusta reazione alle azioni inqualificabili del nostro governo

Ad ogni azione contro i diritti umani e civili delle persone deve corrispondere una reazione. Una reazione nonviolenta. Questo è stato il Pride di Torino. Decine di migliaia di persone unite nel dire “No!” alle dichiarazioni del Ministro Fontana in merito alle famiglie arcobaleno e agli omosessuali e alle pericolose farneticazioni del Ministro Salvini in tema di migranti. Tutti insieme…

Continua...

Scontentiamo il sindaco di Novara…

Il primo Pride di Novara del 26 maggio non dovrebbe essere una notizia eclatante eppure lo è diventata. Noi ci saremo per affermare che la Legge Cirinnà è stata una grande vittoria ma non è l’arrivo, solo una tappa. Ci saremo per chiedere il matrimonio egualitario in Italia, perché in ogni Paese europeo dopo le Unioni civili si son fatti…

Continua...