“Sbazooka – Storia di una donna in esplosione” è un film che nasce improvviso, nel mese di giugno 2020, quando le restrizioni legate alla pandemia finalmente si allentavano, riportandoci ad una condizione di relativa normalità.

Quando sarebbe durato quel tempo? Non potevamo saperlo. In quel momento avevamo in mano una sceneggiatura appena scritta, centrata su un’idea forte, una piccola troupe di professionisti disposti a fornire la loro professionalità e la loro attrezzatura, e il morale alle stelle.

Non c’era tempo di cercare possibili sponsor o finanziamenti e quindi abbiamo scelto la via certamente più azzardata, ma forse anche la più coraggiosa: sfruttare l’attimo fuggente e metterci a girare la nostra opera prima. Le riprese sono state effettuate in 4 sessioni tra luglio e ottobre 2020, il montaggio ha richiesto 3 mesi e mezzo di lavoro e la post-produzione circa 8 mesi.

Inizialmente nato come corto, e successivamente trasformato in lungometraggio, “Sbazooka” è un film indipendente a micro-budget prodotto all’Associazione Culturale T.I.R. TeatroInRivolta (realtà fondata nel 2002, con sede nella Città Metropolitana di Torino) e realizzato da un collettivo creatosi per l’occasione: il Post-Deragliamento Multimedia Collective.

Il Collettivo Post Deragliamento ha il suo nucleo centrale in un gruppo di figure professionali provenienti dal mondo del teatro, della pubblicità, della fotografia e del suono, persone che hanno stabilito un patto di collaborazione centrato su una mission artistica molto chiara: realizzare un lungometraggio di qualità (circa 78 minuti di durata), utilizzando attrezzature ristrette ma puntando al massimo sulle capacità individuali e sullo spirito di coesione.

L’obiettivo commerciale: creare un prodotto cinematografico dotato di una propria distintiva personalità, capace di scavalcare i confini di genere e di stile; un mix capace di coniugare la libertà espressiva tipica del film d’autore con la potenza comunicativa del linguaggio pubblicitario. Un film insomma artisticamente ricercato ma nel contempo pensato per incontrare fasce ampie di pubblico.

Sinossi

24 ore: è il tempo che Cordelia passa a Torino, la città in cui abitò nella sua vita precedente, quando ancora viveva in panni maschili. Un viaggio di lavoro che si trasforma, inaspettatamente, in un’esplorazione delle inquietudini dell’anima, un viaggio sospeso tra il peso delle scelte passate e una serie di incontri sia reali che immaginari.

Sbazooka ci racconta la storia di una trasformazione personale che passa attraverso una storia d’amore interrotta, inseguendo la protagonista attraverso tutte le fasi della giornata, e dentro i suoi pensieri. Ma chi è, davvero, Cordelia?

Il collettivo Post-Deragliamento

Il collettivo Post-Deragliamento nasce nel giugno del 2020, dall’unione di intenti dei tre fondatori: Lucia Falco, Carlo Musso e Marcello Serafino. Nella prima fase, sono loro a sviluppare il progetto Sbazooka. Il collettivo viene quindi ampliato con l’ingresso dei fotografi Stefano Puzzuoli e Giuseppe Caldarella, dei DJ/producers Miqu & Genesky e di Alessandro Bazzacco, che nel film debutta nel ruolo di attore non protagonista.

Lucia Falco
Lucia Falco nasce artisticamente come regista di teatro. Diplomata in scenografia presso l’Accademia Albertina di Torino e allieva di Jerzi Grotowsky, Lucia ha incontrato nel suo percorso lavorativo artisti come Claudio Montagna, César Brie, Danio Manfredini e Rena Miretcka.

Fondatrice di tre compagnie teatrali, attenta studiosa del linguaggio del corpo e della psicologia dei personaggi e da sempre impegnata in un processo di ricerca che si nutre di differenti linguaggi (non solo teatrali, ma anche letterari, cinematografici e musicali), Lucia è anche attrice e direttrice artistica di eventi (festival e stagioni teatrali). Dopo circa 25 anni di esperienza teatrale a livello internazionale, Lucia ha conseguito nel 2019 il Master di Regia Lirica presso la Verona Opera Academy, iniziando così una personale esplorazione nel mondo dell’Opera, lavorando come assistenti alla regia per importanti registi quali P. Pizzi, L.Muscato, A. Pizzech, H. Brockhaus, e firmando la regia di 5 opere liriche: La Traviata, Il Barbiere di Siviglia, La Carmen, La Voix Humaine e Hamlet.

Carlo Musso
Carlo Musso si occupa a livello professionale di creatività dal 1980. Nel corso della sua traiettoria lavorativa Carlo ha collaborato con numerose agenzie di pubblicità curando e sviluppando campagne e progetti di comunicazione di assoluto prestigio (è stato l’uomo chiave di campagne quali Muller, Ferrero Gran Soleil, Artsana Chicco, Piaggio Porter, Teletu, Zuegg Skipper, IWBank, Sistemi S.p.A.). In qualità di Art-Director Carlo ha ideato, nel corso del tempo, campagne pubblicitarie per aziende di dimensioni e settori merceologici diversi, arricchendo sempre più la sua esperienza professionale e conquistando l’autonomia necessaria a supportare i progetti in cui credeva.

Forte di un approccio creativo estremamente versatile e intuitivo, Carlo concepisce progetti comunicativi efficaci e immediati, coniugando raffinatezza e potenza espressiva (ha lavorato per agenzie di pubblicità quali Phoenix Advertising, Canard Advertising e Sam’s Luxembourg).

Marcello Serafino
Marcello Serafino ha condotto per 20 anni un’intensa ricerca in campo teatrale e performativo (inizialmente come attore e performer, e successivamente anche in veste di regista), allargando progressivamente il suo campo d’azione alla produzione multimediale (cortometraggi e videoclip) e alla scrittura. La pratica giovanile della danza africana, gli studi universitari in campo antropologico e la frequentazione della Scuola Paolo Grassi di Milano hanno aiutato Marcello a sviluppare un percorso espressivo del tutto personale, valorizzato nel contesto di progetti di respiro internazionale (le residenze artistiche in Croazia, i progetti transfrontalieri europei ma anche le tante esperienze in Nord-Africa). Fondatore con Lucia Falco di due compagnie teatrali, Marcello inizia nel 2021, dopo le riprese del film Sbazooka, una vita artistica parallela con l’assunzione di un’identità femminile.