Giù in 60 secondi, il programma d Italia Uno in cui Veronica Ruggeri e il deejay Vic accompagnano cinque personaggi noti nel loro primo lancio con il paracadute. In questa edizione proverà l’emozione del lancio Vladimir Luxuria. OrlandoMagazine l’ha intervistata per voi.

D: Perchè hai accettato di fare questo reality?

R: Perchè soffro un pò di vertigini e la cura migliore è la “terapia shock”, questo è il motivo che mi ha portato a decidere di intraprendere questa esperienza.

D: E’ stata una prova di coraggio?

R: Assolutamente sì, a 4.000 metri, dondolando nel vuoto, direi che più di una prova di coraggio è stata un’autentica prova di stoltezza.

D: I reality hanno ancora un valore?

R: Ma questo non direi che è un reality; è un qualcosa di assolutamente indefinibile, è una vera sfida ricca di risvolto psicologico e umano che gioca sul fatto che vi è una “estremizzazione” del pericolo per cui si è in gioco con tutti se stessi, comprese le proprie paure.

D: Le persone intorno a te cosa hanno detto?

R: Intanto sono rimasti tutti molto stupiti e mi hanno guardato come fossi matta però, col senno di poi, devo dire che non è stata un cosa fatta “all’arrembaggio” infatti è stata necessaria una lunga fase di preparazione, svoltasi a Pero, sotto gli occhi vigili di un grande maestro come Vic. Tutto sommato è stata un’esperienza meno preoccupante di quanto si possa pensare.

D: Come è stato il tuo lancio?

R: Più che un thriller, un’autentica comica!