Sponsor

Intervista a Cristina Leo, attivista  e psicologa romana

Il mio percorso di transizione, in senso lato, è iniziato quando sono nata, quando alla nascita mi è stato assegnato il genere maschile non confacente alla mia identità di genere. Ho sempre pensato di essere una bambina, fin quando mi sono scontrata con gli stereotipi di genere. La società continuava ad assegnarmi un genere che non mi apparteneva, ma ad un certo punto ho deciso di ribellarmi al modello del binarismo di genere ed ho deciso di iniziare il mio percorso di transizione, in modo graduale. Avevo 26 anni.

Valentina De Melo, splendida Miss Trans 2017

Incontriamo l’incantevole Valenttina, Miss Trans 2017, originaria del Brasile e nota regina di bellezza transgender

Intervista a Stefania Cartasegna, tessere le identità, Alessandria

Sono nata 42 anni fa in un piccolo paese nei pressi di Tortona. Famiglia semplice, contadina, un padre problematico e una mamma chioccia ma con seri problemi di salute. Una famiglia matriarcale fatta di donne; le zie che si divertivano a pettinare e vestire un bambino che di " bambino" aveva ben poco e che gli hanno permesso di crescere senza troppe sovrastrutture maschili. Passata L' infanzia, arrivano presto le prime difficolta'.

Intervista a Davide Betti Balducci - Diritti e Libertà

Abbiamo scelto di fondare questo movimento per rappresentare le tematiche che la politica, per colpa dell'ipocrisia, fa finta che non esistano e perché nella maggioranza delle associazioni Igbt la prerogativa per farne parte è essere di sinistra e non aver voglia di dare il proprio contributo per una società migliore.

Grace Kelly: un’icona di stile in quindici scatti!

A oltre trent’anni dalla sua scomparsa Il fascino e l’eleganza di Grace Kelly rivivono in un’esclusiva carrellata di immagini appartenute al fotografo Romano Presutti. Grace Patricia Kelly (1929-1982) è stata una delle attrici americane…

Monica Cirinnà: diritti civili, ambientalismo e…

E' trascorso più di un anno dal fatidico 11 maggio 2016.  Qual è  la sua prospettiva attuale su quell'importante traguardo? Dopo oltre un anno e mezzo di applicazione della legge possiamo dire di avere un Paese più equo, più civile e più felice. Tante coppie hanno celebrato e ufficializzato il loro amore in tutti i Comuni italiani, dal Nord al Sud senza distinzioni geografiche, e tante famiglie godono con serenità e pienezza di diritti la propria vita. C'è un'aria nuova, di assoluta normalità, che attraversa il nostro quotidiano e che fa bene a tutti gli italiani. Credo sia un importantissimo risultato. Personalmente, da legislatore, provo un'intima emozione nel vedere come il lavoro fatto abbia portato felicità nella vita di tante persone, di tante coppie di tante famiglie. Nel mandato di un parlamentare non avviene così frequentemente di fare una legge che da gioia.

INTERVISTA A EVA CARIERI: ATTIVISTA E BEAUTY EXPERT

Ciao Eva, grazie mille per averci concesso un po’ del tuo tempo. Puoi raccontarci qualcosa di te e del tuo bellissimo e affascinante percorso di vita? Sono nata in un’ umile famiglia di Palermo, nel 1980. Ho intuito fin da subito una…