489 milioni di euro (2 miliardi e 100 milioni di reais), questo il grandioso volume di affari che ha mosso, in 5 giorni, il più grande spettacolo del mondo, pubblicato da media e giornali.

Giusto per dare una idea dello sfarzo e di quanto sia importante il Carnevale di Rio, il famoso stilista Jean Paul Gautier ha disegnato un intero carro, le fantasie (vestiti) e mandato 3 sue modelle a sfilare per la scuola di Portela. La NASA ha dato l’opportunità di usare il prototipo di una “piattaforma volante”.

Quest’anno ha vinto la scuola di Mangueira che ha fatto una sfilata legata ai contesti sociali, omaggiando tutto il popolo oscuro e silente che hanno fatto del Brasile un grande paese… “negro” qui non è offensivo, si parla indistintamente e liberamente di cultura “negra o preta” (nera)
e con questo trama della sfilata, la scuola ha toccato tutti i contesti sociali durante la storia brasiliana ed è stato apprezzato tantissimo dalla critica, pubblico e giudici… oltre ad effettuare un “desfile lindo” (sfilata bella e impeccabile).

Grande emozione nel momento di ricordare la parlamentare dei diritti civili e del mondo LGBT, Marielle Franco, assassinata l’anno precedente.

La scuola della mia amica è arrivata terza e sfilerà nuovamente, nella “sfilata dei campioni” con le prime 5 del “Grupo Especial” (serie A) cui si aggiunge la prima classificata del “Grupo de Acesso” (serie B)… praticamente dalla serie B va alla serie A!

Valeria Calda