Il Caravaggio ritrovato, la studiosa che ha riconosciuto l’opera: “Vi racconto come ho fatto”

L’8 aprile avrebbe dovuto essere battuto all’asta con un prezzo di partenza che si aggirava intorno ai 1500 euro. Invece il quadro che figurava nel catalogo con il titolo “La Coronacìon de espinas” – un olio su tela di 111 x 86 centimetri – è stato precipitosamente ritirato. Secondo i critici infatti il dipinto sarebbe l’Ecce Homo di Caravaggio, non un’opera del circolo di Joseé Ribera (secolo XVII) come era stato indicato inizialmente. La storica dell’arte Maria Cristina Terzaghi, professoressa dell’Università di Roma 3, ci spiega come ha capito che si trattava di un opera del Merisi.