Milan Women: la forza delle donne

L’Associazione Calcio Milan, meglio nota come Milan Femminile o Milan Women, è la sezione femminile del Associazione Calcio Milan, fondata nel 2018. Attualmente milita nel campionato italiano di Serie A femminile e nella Coppa Italia femminile.

Il campionato femminile ebbe in passato diverse squadre che ripresero lo stesso nome dell’omonima società rossonera maschile e i colori, come l’Associazione Calcio Femminile Milan nata nel 1965 o l’Associazione Calcio Femminile Milan 82 nata nel 1982, o la più ancor recente Football Milan Ladies nata nel 2013. Nessuna di queste società tuttavia ha mai avuto alcun legame inerente al club maschile. Nel 2015 il Milan iniziò ad avvicinarsi al calcio femminile, ampliando il settore giovanile alle ragazze, Il 26 marzo 2015 la FIGC introdusse una nuova normativa, che consente ai club professionistici maschili di poter acquisire società dilettantistiche femminili.

La prima squadra venne ufficialmente istituita l’11 giugno 2018, grazie all’acquisizione del titolo sportivo dell’A.C.F. Brescia Calcio Femminile. Il 22 giugno 2018 la società rossonera comunica l’arrivo dell’ex calciatrice Carolina Morace alla guida tecnica della squadra; quest’ultima firma un contratto biennale che la lega al club sino al 2020, tuttavia l’ex attaccante della nazionale rimane una sola stagione, lasciando ufficialmente il club il 13 maggio 2019. Nel corso della stagione Elisabet Spina assume l’incarico di responsabile del settore femminile. Per le partite casalinghe viene scelto il Centro Sportivo Vismara, già sede delle squadre giovanili rossonere. Nella prima stagione la squadra riesce a lottare per lo scudetto, in una lunga lotta a tre squadre con Juventus e Fiorentina, mentre in Coppa Italia viene eliminata in Semifinale.

Nella stagione 2019-20 l’ex rossonero Maurizio Ganz viene scelto come nuovo allenatore della squadra. La Prima Squadra femminile si trasferisce al Brianteo di Monza, scelta dovuta principalmente alla crescente affluenza per le partite. Il Milan si conferma tra le protagoniste della Serie A femminile, in corsa per la qualificazione alla Champions League, assieme alla Fiorentina. La stagione è tuttavia interrotta bruscamente dall’epidemia di COVID-19 che colpisce gravemente la Lombardia prima e l’intero paese nelle settimane successive. La FIGC decide dunque la sospensione definitiva del campionato e della Coppa Italia senza assegnare titoli, mentre la classifica e la conseguente qualificazione alla Champions League viene decisa tramite algoritmo. Il Milan si classifica al terzo posto, beffato dalla Fiorentina a causa della differenza reti.