Boni: “Sarebbe bello avere un Ministro degli esteri degno di questo nome…”
Dichiarazione di Igor Boni (Direzione nazionale di Radicali Italiani);

“La Turchia ha dato il via all’invasione dell’area di confine della Siria dopo aver dispiegato 5 mila soldati al confine; la missione – sembra un macabro scherzo – l’hanno chiamata ‘Fonte di pace‘. I Curdi del nord della Siria, dopo aver combattuto contro l’Isis e aver lasciato sul campo 10.000 morti, oggi sono consegnati nelle mani del nuovo sanguinario Erdogan, dopo che Donald Trump ha abbandonato vigliaccamente il campo e la Russia di Putin ha difeso strenuamente il dittatore Assad a suon di bombe e decine di migliaia di morti civili. La Siria, la tragedia immane siriana, dimenticata da tutti è anche nostra responsabilità di europei, della nostra assenza di una politica estera e militare comune.

Di fronte all’annuncio di un nuovo massacro sarebbe bello avere un Ministro degli Esteri degno di questo nome ma così non è. Di Maio non è pervenuto, per la questione siriana come su tutto”.

Igor Boni – Direzione nazionale Radicali Italiani