Uno studio scientifico, pubblicato dall’Associazione Amigay Onlus, sulla violenza di genere e condotto in Brasile, ha rivelato che aspetti come il “corrispondere allo stereotipo virile”, “essere più grande di età” o “indipendentemente dalla classe sociale”, “avere molti partner”, “considerare normale l’attitudine a maltrattamenti psicologici o fisici” serve a dimostrare la propria virilità e questo significa coprire il disagio per l’omofobia interiorizzata e il MinorityStress per rientrare nel modello di maschio dominante atteso anche dalla società italiana.

Potete trovare i risultati al seguente link: Ricerca sulla violenza di genere