Paola Bragantini (PD) risponde al neo Senatore Pillon (Lega)

0
100

Qualche giorno fa’ il neo senatore Pillon, in forza alla lega di salvini ha espresso il suo massimo pensiero concernente le unioni civili: “La priorità è abolire le unioni civili”.
Costui dimostra la classica e devastante difficoltà di pensiero che identifica la maggior parte dei sostenitori salviniani.
Parla di valori e di famiglia, nei limiti imposti dalla sua visione retrograda e reazionaria della società che non tiene conto degli sviluppi e delle necessità di un mondo in continua evoluzione.

L’Onorevole Paola Bragantini, da noi intervistata è di un’altro avviso, prende le posizioni della legge sulle unioni civili e dichiara:

“Ora la campagna elettorale è finita, qualcuno avvisi il senatore Pillon.
Credo che il centrodestra abbia ora come priorità trovare i numeri per formare un governo, e non certo quello di minacciare le famiglie che hanno voluto regolarizzare di fronte allo Stato la loro unione.
La Legge delle Unioni civili è una legge giusta, molto attesa, anzi anche attesa per troppo tempo.
Se il centrodestra troverà i numeri, auspico che questi numeri servano a formare un governo, e non a fare tornare il medioevo in Italia.”

Orlando sarà sempre attento a difendere i diritti dei più deboli contro il pressappochismo dilagante, e contro l’ignoranza abissale rappresentata da questi neofiti attenti solo ai voti e non al reale benessere dell’elettorato.