In Afghanistan i talebani vietano alle donne anche la possibilità di frequentare i giardini pubblici. Non si sa se Allah sia così preoccupato della vita nei giardini pubblici. I monoteismi hanno portato e portano a questi deliri paranoici. C’è da rimpiangere l’occupazione sovietica che consentiva alle donne di lavorare in ogni campo e vestirsi liberamente, certo non potevano costituire un partito ma passeggiare nei giardini pubblici.

Domanda: ma i bambini chi li porterà a spasso a giocare? Visto che non sono previste colf maschili nella normativa e nei sacri testi cui si ispirano. Ma Cyrill che dice? Nessuna guerra santa per le donne afgane in nome della tradizione e di quel Dio patria e famiglia senza pass per i giardini pubblici.