31 persone provenienti da almeno 12 stati americani sono state arrestate e accusate di cospirazione per sommossa. Tutti sono stati rilasciati su cauzione. Tra gli arrestati Thomas Ryan Rousseau, Leader del Patriot Front. La maggior parte degli uomini arrestati aveva loghi sui cappelli “coerenti con il gruppo Patriot Front” e alcuni avevano abbigliamenti legati al gruppo suprematista bianco.
Sabato 11 giugno “un piccolo esercito” di uomini con scudi e altro equipaggiamento antisommossa è stato avvistato vicino alla parata del Pride in Idaho, nella città di Coeur d’Alene, le autorità hanno presto collegato gli uomini a un gruppo nazionalista bianco e li hanno accusati di cospirazione per rivolta.
Il sindaco di Coeur d’Alene Jim Hammond ha affermato in una dichiarazione che “l’odio e la violenza non hanno posto” in città, aggiungendo che il dipartimento di polizia “ha fatto un ottimo lavoro nel garantire la sicurezza di tutti”.
Il Patriot Front è un gruppo di odio nazionalista bianco formatosi all’indomani del raduno ‘Unite the Right’ a Charlottesville, in Virginia. Essi sostengono che i loro antenati hanno conquistato l’America e l’hanno lasciata in eredità esclusivamente a loro e a nessun altro.