Mick Schumacher e Julian Alaphilippe per la sicurezza stradale

Due testimonial d’eccezione per la sicurezza stradale. Mick Schumacher, pilota figlio d’arte, e Julian Alaphilippe, campione del mondo di ciclismo, hanno partecipato al nuovo video di “3500lives”, la campagna globale per la sicurezza stradale, voluta dalla Federazione Internazionale dell’Automobilismo. Con la presenza di un campione delle auto e uno delle bici, l’obiettivo della campagna è sensibilizzare sulla necessità di condividere la strada tra diversi utenti.
Il lancio è avvenuto al circuito di Imola, in occasione del recente Gran Premio dell’Emilia Romagna di Formula 1. La pista intitolata a “Enzo e Dino Ferrari” ha un valore simbolico per i due campioni: è stato il primo GP europeo per Mick Schumacher e il luogo della vittoria del titolo mondiale di ciclismo per Julian Alaphilippe.
Le cifre sulla insicurezza stradale sono ancora impressionanti: ogni giorni, 3500 persone – tra cui 500 bambini – perdono la vita sulle strade di tutto il mondo. Pedoni, ciclisti e motociclisti rappresentano ad oggi il 54% di tutte le vittime degli incidenti stradali, mentre gli occupanti dei veicoli arrivano al 29%.
Dal 2017, la campagna è stata tradotta in 33 lingue e promossa in più di 1200 città di oltre 80 paesi.
“Condividere la strada è sempre più fondamentale”, ha commentato il presidente dell’Automobil Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani. “Rafforzeremo ulteriormente il messaggio in occasione del prossimo Giro d’Italia che partità l’8 maggio”.