Chi è Antonella Lerca?

0
566

Antonella Lerca, donna transgender di origine rom e “lavoratrice del sesso”, ha lanciato la sua campagna per candidarsi come candidata indipendente per il distretto 2 di Bucarest alle elezioni locali del 27 settembre.

Ne avevo abbastanza di uomini bianchi ricchi privilegiati che prendono decisioni per le comunità vulnerabili in Romania.

Antonella Lerca si riferisce alla “comunità rom, comunità transgender e comunità lavoratrici del sesso”, a cui appartiene. Prima transgender in assoluto a candidarsi a una carica pubblica in Romania, si è rammaricata dell’assenza di volti LGBT nella politica rumena e ha affermato che farà affidamento sulla sua esperienza di otto anni come attivista per i diritti umani a sostegno delle “comunità vulnerabili” per mobilitare gli elettori ed effettuare il cambiamento nel settore 2 di Bucarest.

Secondo il suo sito web, la campagna elettorale verterà su tre priorità: protezione sociale e servizi pubblici, diritti delle donne e lotta alla discriminazione e rendere la città più rispettosa dell’ambiente. Promette “finanziamenti e investimenti per l’edilizia sociale e la limitazione degli affitti”.

Il debutto di Antonella Lerca in politica arriva dopo che il parlamento rumeno a giugno ha adottato il divieto di “propagare teorie e opinioni sull’identità di genere secondo cui il genere è un concetto separato dal sesso biologico”.

La legge ha subito un contraccolpo nella società civile e negli ambienti accademici, e molti l’hanno denunciata come un attacco alla libertà di espressione e all’interferenza politica nell’istruzione.

Il presidente rumeno Klaus Iohannis si è rifiutato di promulgare la legge, che ha definito “censura”, e ha cercato di ottenere l’annullamento dalla Corte Costituzionale.