Anche se dal 2000, il silicone industriale è vietato, ancora si effettua e tanto, indistintamente sia al nord che sud italia ed è chiamato idrogel e purtroppo sta tornando alla grande, in più ora hanno un idrogel ancora più oleoso.

Qualcuna mi hanno chiesto se conoscevo persone che collocavano “idrogel” ovvero silicone industriale… sì, ne conosco di “brave” ma credetemi scordatevi questo pensiero e vi spiego il perché:

  • Il silicone liquido deve essere privo di impurità altrimenti crea infezioni immediate e anche dopo qualche tempo;
  • La persona che ve lo fa deve mettervi delle legature strette e saper sia come farle che come modellare;
  • Per almeno 18 ore dovete assumere delle posizioni che non tendono a schiacciare le parti trattate ma devono stare in un “modello” finché il gel o silicone non si solidifica altrimenti vi vengono protuberanze su punti indesiderati con la solidificazione del gel;
  • Solidificandosi non solo aderisce ai tessuti connettivi ma ad ossa, cartilagini e tendini;
  • Con il tempo, mediamente dopo circa 10 anni, tende a perdere elasticità e quindi diventa più duro e inizia a sfaldarsi;
  • Una operazione per tirare via il silicone è estremamente complessa in quanto come già detto aderisce attaccandosi ad ossa e tessuti quindi il lavoro del chirurgo è da cesellatore… deve sfilacciare dai muscoli, ossa ecc. tutto il silicone, tagliarlo e provoca spesso infezioni ma soprattutto la parte tirata via deve essere rimodellata altrimenti rimangono “buchi”;
  • Forse la più importante… in Italia non sanno trattare il silicone (i chirurghi italiani sono bravissimi con le protesi ma con il silicone sono pochissimi a saperlo trattare) per cui dovreste andare in paesi sudamericani o sud-est asiatico.

Inoltre sappiate che per interventi del genere non esistono trattamenti in ambito pubblico, a meno che non sia in uno stato infettivo. Concludendo ognuna è libera di poterlo fare ma sappiate che ci si può rovinare come niente.

P.S. accortezze ulteriori… non potete mangiare maiale almeno per il primo anno come anche crostacei… provoca infiammazioni (non chiedetemi perché ma è così) inoltre attenzione a prendere colpi sulle parti trattate perchè causano infiammazioni ed eventuali infezioni. Dulcis in fundo, se dovete fare una puntura di antibiotico o altri medicinali non dovete farla su zone trattate.

Valeria Calda