Promotore finanziario e fotografo torinese freelance classe 1969, Stefano De Lorenzo (in arte Øflorenz) conta attualmente due armi a sua disposizione: una vecchia Nikon D80 ed il fido iPhone8.
Il debutto personale è avvenuto nel 2011 con l’anteprima personale della mostra “Lightroom in high heels”, presentata presso “La Limonaia” di Torino e successivamente riproposta in collaborazione con il network sabaudo “Blooum” presso l’open-bar “Villablanca”.

“Lightroom in high heels”, sulla scia dei grandi maestri del passato come Elmer Batters ed Ellen Von Unwerth, ripercorre le piacevoli suggestioni regalate dalla sensualità femminile espressa attraverso l’intramontabile arma della lingerie, ed in particolare quella vera e propria icona di bellezza ed erotismo che è la scarpa con il tacco a spillo. L’esibizione ha successivamente preso forma di “installazione” nello storico negozio di dischi alessandrino “WDabliu”, insieme all’elettronica ambient-industrial di Cropcircle e Corpoparassita. Una selezione della collezione è stata infine riproposta al “The Theatre” di Milano in occasione della seconda edizione del festival musicale neo-folk “In Folk Noctis II”, nell’ottobre dello stesso anno.

Sempre supportato dai due progetti della scena d’avanguardia elettronica alessandrina ha presentato i 30 pannelli in alluminio della nuova esibizione “Drones in the Dolls House” al milanese “Athmos Cafe”: un viaggio in ottica feticista e un po’ malata nel mondo delle splendide Barbie da collezione ‘Fashion Royalty’.

L’ultima uscita ha ancora visto come protagonista l’Athmos di Milano, con l’installazione audio/visual che ha proposto alcuni scatti – anche inediti – di “Lightroom in high heels” montati e sonorizzati dal genovese Stefano Bertoli aka K-N e dalla cantante Kyt Walken, in arte Traumwelle. In occasione del festival musicale “martial-industrial” meneghino “Sine Armistitio” svoltosi nel mese di settembre 2013 sempre al “The Theatre”, ha presentato “Ikonographie des Terrors”.

L’autore ha detto della della mostra:

“Parafrasando la nota esposizione berlinese sulla Germania Nazionalsocialista “Topographie des Terrors”, Ikonographie vuole ripercorrere luoghi, monumenti e suggestioni legate ai due grandi e contrapposti regimi totalitari che hanno interessato l’Europa del XX secolo. Quindici fotografie scattate tra il Nord-Est italico e la Germania, appese idealmente a quel filo invisibile che dalla Guerra portò alla Guerra Fredda, senza soluzione di continuità”.

Nella seconda metà del 2014 Oflorenz ha presentato “Of Beauty and Darkness”, serie di 30 pannelli in alluminio bianco e nero che sintetizzano il meglio di ben dieci anni di scatti presso il festival Wave Gothik Treffen di Lipsia, la principale kermesse a livello mondiale di cultura e musica dark che si tiene annualmente nella città sassone sin dal 1991.

Il 2015 ha visto nascere la prima installazione completamente digitale: una serie di scatti effettuati durante un recente viaggio in Islanda ed alle Isole Fær Øer hanno dato vita ad “Artico Culto”, un video di circa quaranta minuti che è stato interpretato e sonorizzato ogni volta in maniera diversa da una serie di gruppi e progetti dell’area elettronica/ambient/industriale italiana; ad oggi il cortometraggio é stato presentato, sotto forma di live set piuttosto che video sonorizzato, a Torino, Genova e Milano. Sempre il 2015 ha visto il ritorno delle Barbie grazie al progetto “DOLLS & BALLS” curato insieme all’amico Paolo Pazzi, che ha consentito la prima uscita ufficiale in galleria presso la prestigiosa PHOTISSIMA ART FAIR di Torino.

Attualmente le attività vertono principalmente sul progetto ARTICO CULTO, diventato oramai un concept multimediale a tutto tondo, comprendente non solo fotografia ma anche e soprattutto installazioni audio/visual grazie alla nascita, nei primi mesi dell’anno, dell’omonimo progetto di musica elettronica ambient che vede coinvolto lo stesso Øflorenz insieme all’amico di lunga data Dario Neri.

Contatti:
FLICKR OFFICIAL PAGE: https://www.flickr.com/photos/oflorenz/albums
INSTAGRAM: oflorenznotconformphotography (dedicato alla installazioni Barbie)
FACEBOOK: Stefano Oflorenz
E-mail: icecurtain@alice.it
Tel. 340 9483099