Artissima rende Torino capitale dell’arte contemporanea

0
134

Artissima, la fiera più contemporanea d’Italia, torna a Torino dall’1 al 3 novembre (OVAL Lingotto Fiere, via Giacomo Mattè Trucco 70 – www.artissima.art) , con i lavori di oltre mille artist presentati da 208 guallerie provenienti da 43 Paesi.
Diretta da Ilaria Bonacossa, la ventiseiesima edizione si sviluppa in sette sezioni. Main Section raccoglie una selezione delle gallerie più rappresentative del panorama artistico mondiale. Quest’anno ne sono state scelte 97 di cui 50 straniere; New Entrie, la sezione riservata alle gallerie emergenti sulla scena internazionale, quest’anno avrà 20 gallerie di cui 15 straniere; Dialogue è la sezione dedicata a progetti specifici in cui le opere di un massimo di due artisti vengono messe in stretta relazione tra loro, con 30 gallerie di cui 22 straniere; Art Spaces & Editions ospita gallerie specializzate in edizioni e multipli di artisti, project space e spazi no profit, con 7 espositori. Present Future, da diciannove anni la sezione curata che Artissima dedica ai talenti emergenti, quest’anno propone i lavori 20 artisti, presentati da 22 gallerie (16 straniere, 6 italiane). Back to the Future da dieci anni la sezione curata che Artissima dedica alla riscoperta dei pionieri dell’arte contemporanea, quest’anno raccoglie 19 artisti, presentati da 19 gallerie (16 straniere, 3 italiane). Disegni: da tre anni la sezione della fiera dedicata a tutte le forme del disegno contemporaneo, porterà all’attenzione del pubblico i lavori di 21 artisti, rappresentati da 21 gallerie (11 straniere, 10 italiane).