Israele: il primo arbitro transgender della storia del calcio

Svolta epocale nel calcio mondiale.
Che potrebbe aprire nuovi spiragli “di coraggio” a molti altri personaggi dello sport.
Sagi Berman, arbitro della serie A israeliana di calcio, ha informato l’Associazione arbitri del suo paese che intende sottoporsi a un intervento chirurgico di cambio di genere nei prossimi mesi e cambierà il suo nome in Sapir.
27 anni e una carriera affermata nella Premier League israeliana, Sagi ha informato l’Associazione arbitrale della Federcalcio israeliana dei suoi piani, nonché del fatto che cambierà il suo nome e si chiamerà Sapir Berman.
L’Associazione di categoria degli arbitri ha offerto a Berman il suo pieno sostegno, affermando che le assegnazioni delle partite non saranno influenzate dalla sua decisione.
L’annuncio di Sagi (in futuro Sapir) Berman ha, di fatto, completato il processo di “coming out” del giovane arbitro, che già da qualche mese preferisce farsi chiamare con il nome femminile che ha scelto.
L’Associazione Arbitri israeliana ha detto chiaro e tondo che da tutti i giocatori e dalle società ci si aspetta, nei confronti di Berman, un trattatamento di rispetto del suo ruolo di arbitro, senza titubanze e senza cambiamenti.
Sapir Berman diventerà così, tra poco tempo, il primo arbitro transgender della storia del calcio.