Damilano non può ignorare il conflitto d’interesse per le concessioni pubbliche dalla Regione

La candidatura Damilano fa acqua da tutte le parti.
Lo abbiano ribadito oggi in conferenza stampa con esposte le bottiglie di plastica dei suoi 7 marchi. A proposito di plastica da ridurre, ho proposto incentivi (riduzione tassa rifiuti) ai condomini che dispongano postazioni di erogazione di acqua filtrata (modello Smat) a disposizione di tutti.
Chi ogni anno incassa decine di milioni di euro grazie alle concessioni pubbliche regionali, come potrà fare il Sindaco di Torino che ogni giorno dovrà confrontarsi con la Regione su progetti comuni, finanziamenti, azioni? La stessa regione che fornisce a lui concessioni milionarie?
La risposta “no comment” non è accettabile.