To Housing, primo housing sociale per l’accoglienza di persone Lgbt in difficoltà, nasce con l’obiettivo di aiutare chi si trova in difficoltà, offrendo loro una casa e un futuro, perché discriminato per il suo orientamento sessuale, mettendo a disposizione a Torino 5 appartamenti Atc. Gli appartamenti possono ospitare fino a 24 persone; la permanenza media è di 8 mesi ma potrà essere eventualmente estesa per completare il percorso di autonomia degli utenti. Il progetto prevede anche un percorso di formazione e orientamento lavorativo grazie all’aiuto di un’equipe di accoglienza composta da educatori, psicologi e assistenti sociali.

Realizzata dall’Associazione Quore con il supporto di sponsor privati e partner istituzionali, come atc, ministero del Lavoro e Politiche Sociali, Regione e Consiglio regionale del Piemonte, Città di Torino, l’iniziativa si rivolge a giovani fra i 18 e i 26 anni allontanati dalle famiglie per il loro orientamento sessuale, migranti e rifugiati omosessuali, anziani Lgbt in condizione di solitudine e povertà, persone transessuali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *