DC e Marvel Comics celebrano il mese del Pride con le antologie LGBTQ

I due più grandi editori di fumetti in America pubblicheranno un paio di antologie che celebrano personaggi e talenti Queer per il mese del Pride.

In arrivo nei negozi l’8 giugno, “DC Pride” includerà i combattenti del crimine Batwoman, Aqualad, Midnighter e Apollo, Harley Quinn e John Constantine in storie create dai creatori LGBTQ e alleati.

Il libro di 80 pagine offrirà anche pinup a tutta pagina e profili di personaggi LGBTQ di programmi TV DC, come “Green Arrow” e “The Flash”. Includerà anche la prima apparizione a fumetti del supereroe trans Dreamer, in una storia scritta dall’attrice trans Nicole Maines, che interpreta il personaggio di “Supergirl” della CW.

La DC pubblicherà anche due libri incentrati sull’LGBTQ il 1 ° giugno: “Poison Ivy: Thorns”, che reinventa il nemico di Batman come un adolescente queer problematico, e la miniserie in sei numeri di Mariko Tamaki “Crush & Lobo”, in cui Crush, figlia di il cacciatore di taglie czarniano Lobo, “è in piena modalità di autodistruzione”, ha detto la DC in un comunicato stampa, “dopo aver lasciato con rabbia i Teen Titans e aver fatto saltare la sua relazione con la sua ragazza, Katie.”

I principali artisti queer Jen Bartel, Kris Anka, Travis G. Moore e Paulina Ganucheau hanno progettato varianti di cover a tema Pride per alcuni dei migliori titoli DC, tra cui “Batman”, “Harley Quinn”, “Nightwing” e “Wonder Woman”. Quelli debutteranno per tutto giugno.

Quindi, il 23 giugno, la Marvel Comics pubblicherà il suo speciale LGBTQ, “Marvel’s Voices: Pride”, l’ultima puntata in un’impronta inclusiva della compagnia che mette in luce personaggi e talenti minoritari.

Alcuni degli stessi artisti e scrittori di “DC Pride” stanno contribuendo anche a “Marvel’s Voices: Pride”, tra cui Tamaki e Anka, che si uniscono a potenti del settore come Kieron Gillen, Steve Orlando, Anthony Oliveira, Tini Howard e Olivier Coipel.

“Quando ero un bambino molto chiuso e solitario, questi personaggi mi hanno salvato la vita”, ha detto Oliveira in una dichiarazione. “È un onore raccontare storie su di loro e vedere il tipo di storie che le persone queer possono raccontare sulle persone queer approfondire e crescere”.

“Marvel’s Voices: Pride” includerà personaggi LGBTQ di tutto l’universo Marvel, inclusi i personaggi degli X-Men Iceman, Northstar e Mystique, Nico Minoru e Karolina Dean di The Runaways, e Wiccan e Hulkling di Young Avengers.

In una dichiarazione, la società ha affermato che il numero una tantum avrebbe anche “rivisitato alcuni dei momenti rivoluzionari della Marvel ed esplorato la storia dell’inclusione e della narrazione LGBTQ + alla Marvel Comics”.

Il nostro scrittore James Tynion IV, meglio conosciuto per il suo lavoro sui titoli di Batman, contribuirà con una storia di Batwoman per “DC Pride” con l’artista Trung Le Nguyen. Giovedì, Tynion ha twittato elogi per l’antologia, dicendo che era importante “per le persone vedere i personaggi che ammirano, i creatori che ammirano e le aziende a cui aspirano per difendere i loro interessi”.

“In un passato molto, MOLTO recente, un libro come questo sarebbe stato impossibile”, ha aggiunto. “Quindi è tanto più speciale che sia qui. Non ho intenzione di fingere che sia un atto politico enorme e audace, ma è comunque importante. ”

Nel 2019, la DC ha introdotto The Aerie, un antieroe non binario, nelle pagine di “Suicide Squad”. E a gennaio, Jess Chambers, una versione non binaria di Flash, ha debuttato in un crossover a livello aziendale chiamato “Future State”, che ha visto possibili futuri per alcuni dei loro personaggi preferiti.

Personaggi gay sono apparsi regolarmente in “The Flash”, “Teen Titans”, “Harley Quinn”, “The Legion of Superheroes” e altri fumetti DC.