#MacchèNegazionismo Il virus esiste, ma il virus della follia del LockDown è peggiore

0
549

Bisogna essere razionali, io penso che il Covid esista, che ha dinamiche di contagiosità come quelle dei virus respiratori (influenza), che ha una letalità maggiore nelle persone più anziane, ma nondimeno continuo a ritenere che il LockDown sia stata una irrazionale follia.

Lasciare a Salvini e alle destre il crescente sentimento popolare di insofferenza verso regole sempre più astruse, magari sperando in una recrudescenza che lo smentisca, in nome di un orgogliosa difesa di due mesi di chiusura e dei disastri conseguenti e immanenti, è pura follia.

Continuare ad esaltare l’evoluzione della Pandemia nel mondo come se fosse l’anticamera dell’apocalisse, drammatizzando la situazione di Paesi, che continuano ad avere mortalità e letalità inferiori a quelle italiane, è premeditata follia.

Preparare il terreno per nuovi LockDown drammatizzando l’inevitabile persistenza del virus sotto traccia e scandalizzandosi per il naturale ritorno è da folli. Anche i virus dell’Influenza arriveranno da oltre frontiera come accade tutti gli anni.

Sbagliano i negazionisti a sbandierare la follia che il virus non esista, che non ci sia più o che sia sparito, ma sbagliano ancora di più quelli che non sanno che arroccarsi sul LockDown come unica soluzione. La follia di non riaprire le scuole rischia di essere la loro pietra tombale.