D: Yujia Hu, ma tu sei cinese?

R: Sì, io sono cinese, da come puoi ben capire dal cognome,

D: Ma il sushi è giapponese…

R: E’ vero, però il 90% dei ristoranti giapponesi a Milano è aperto da Cinesi.

D: ma come nasce l’idea di fare arte, creare immagini manipolando il cibo?

R: Tutto nasce circa 3 anni fa, quando ho iniziato a fare questi onigiri a forma di giocatori di basket per pubblicizzare il locale e a metterli su instagram e SPN (il giornale sportivo americano) ha voluto fare un articolo su di me. Questo mi ha portato successo, da li sono nate le scarpe da basket, la moda e poi le mie creazioni ispirate al mondo dell’arte.

D: Cosa dicono mamma e papà?

R: All’inizio erano allibiti, titubanti e convinti che la mia fosse una perdita di tempo. Ora sono orgogliosi di me e sono i miei primi supporter, questo per via degli articoli usciti sulla stampa internazionale e nazionale, per citarne due, Vogue e Times…

D: Chi sono i clienti famosi?

R: Beh, i produttori di Fedez hanno regalato una mia produzione per il suo compleanno, molti personaggi del Rap USA come Lil Uzi Vert, Gucci Mane, Action Bronson, Steve Aoki (il famoso DJ) e molti altri.

D: Come farai a rendere immortali le tue opere d’arte?

R:  Sto lavorando con la resina per poterle cristallizzare e renderle così durevoli.

D: Progetti futuri?

R: Più show possibili, eventi e saloni. Poi sto lavorando ad un libro e ad una mostra, ma di questo non voglio ancora parlare perchè tutto ancora top-secret.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *