Visita al castello di Parella (TO) (di S. Paolo Pazzi)

0
1320

Molti elementi fanno pensare che all’inizio si trattasse di una casa-forte di sbarramento, probabilmente era solo la casa di una piccola scorta armata e del pedagerius incaricato di riscuotere il pedaggio che dovevano sborsare le merci e le persone in transito.

Il progetto di trasformazione dell’antico “ricetto” o “casa forte” in residenza viene avviato nel XVI° secolo da Alessio I ( 1545 – 1588) capostipite dei Secondi di San Martino di Parella.

Ma è il Seicento il secolo che più caratterizza il Castello. Concepito in epoca rinascimentale, il Castello riflette le condizioni dell’epoca e via via modifica la sua stessa funzione, divenendo anche luogo di riposo arricchendosi di elementi a testimonianza del prestigio della famiglia, pur mantenendo gli elementi originari come torri e ponti levatoi.

Se vuoi saperne di più continua su https://www.vistaterra.it/