“Belvedere 2 donne per aria” è uno spettacolo dove si vive una storia struggente, drammatica, sospesa tra ironia e intensità. Lo spettacolo, scritto e diretto da Anna Mazzamauro, narra il vissuto di due prostitute, una anziana e una giovane e transgender; due persone che vivono la loro diversità tra luci e ombre in un incontro che è uno scontro che genera poetica bellezza.

A fare da contorno al tutto c’è l’accompagnamento musicale di un musicista sordo (Sasà Calabrese) che assiste e segue la vicenda condividendo con le protagoniste la sua diversità. Una narrazione che sa toccare con gusto, satira e ironia le corde dell’anima. Una conflittualità sospesa tra solidale desiderio di accettazione e volontà di affermazione dei propri ruoli… un vero e proprio inno alla poetica felliniana.

Immersa nella stupenda scenografia creata dal noto scenografo Alessandro Chiti, l’interpretazione delle due attrici diventa davvero memorabile e perfetta; ambedue sono esattamente complementari l’una all’altra. L’attrice e regista romana Anna Mazzamauro non poteva che dividere il palcoscenico con un attrice talentuosa e coinvolgente come Cristina Bugatty, che interpreta il suo ruolo con un tale vigore interpretativo, da fare del suo personaggio un autentico universo psichico.