Search

Volevo diventare donna per non pagare il conto al ristorante

Eva Robbins

D: Quanto c’è di te nel tuo approccio alla pittura? R: – ah ah ah – risata – c’è il mio dark side, il grottesco, il mio mondo di figure mostruose e sanguinanti… ovviamente la ipermostruosità non è molto commerciale, percui mi sono dato a dipingere chandelier più commerciali e rassicuranti, ma appena devo sfogare la mia rabbia repressa, il mio moto…

Continua...