Grindr ed il dato sullo “status HIV” 

Grindr, la popolare piattaforma di incontri per la comunità maschile gay, bisessuale,  trans, ha ceduto i dati personali di oltre 3,6 milioni di utenti ad altre compagnie. A scoprirlo è stato il network svedese SVT affiancato dall’associazione no-profit, anch’essa scandinava, SINTEF: analizzando una falla nella dating app più famosa al mondo è emerso che Grindr condivide i dati sensibili degli iscritti alla sua piattaforma.

famiglie: mettiamoci la faccia!

Non spetta forse alle singole unioni familiari definirsi o meno famiglia? Famiglia non è forse questione di tempo, di notti insonni, di progetti, di bollette da pagare, di desideri appuntati sul calendario, di vicinanza alle esigenze dell’altro, di attenzione, ma anche di lacrime di gioia e di dolore? Posso inginocchiarmi ai piedi della mia compagna e chiederle di essere la mia formazione sociale specifica? Formazione specifica di cosa?
,

GENDER PAY GAP: divario di genere nel mercato del lavoro. Soluzioni e sfide

Notevole partecipazione, a Rende (CS) per il convegno “GENDER PAY GAP: divario di genere nel mercato del lavoro. Soluzioni e sfide” al quale hanno partecipato circa 300 persone che hanno apprezzato gli interventi dei relatori dimostrandosi un pubblico qualificato e attento. Relazioni interessanti ed esaustive, per qualità, contenuti e di ampio respiro. Un grande successo a firma Distretto Sud Ovest FIDAPA BPW ITALY e del presidente Giusy Porchia.
,

“I BISESSUALI DOMINERANNO L’UMANITÀ” IL FUTURO SECONDO UMBERTO VERONESI.

Stili di vita che cambiano influendo direttamente sulla sessualità delle persone. Donne e uomini assumono ruoli diversi nella società e con il tempo questo modifica in modo profondo i comportamenti. Fino a parlare di “un futuro bisessuale” per l’umanità. Ne parlò alcuni anni fa anche l’oncologo Umberto Veronesi e la sua previsione fece molto discutere. Perché si trattava di una visione forte, che incideva nel profondo la nostra società e in fondo sul futuro della nostra stessa specie umana.
,

Marielle Franco, ammazzata a sangue freddo a Rio de Janeiro

“nera, lesbica e attivista politica, madre a 19 anni e femminista”, I soliti vigliacchi hanno assassinato a Rio de Janeiro ieri l’assessora e attivista politica Marielle Franco, sparandole a tradimento da un’auto in corsa.