Tiphaine Auzière, figlia minore (ha 40 anni) di Brigitte Macron, moglie del Presidente francese Emmanuel Macron e “Prémiere Dame” di Francia, ha pubblicato il suo primo romanzo, dal titolo “Assises“, un dramma giudiziario che esplora il difficile tema degli abusi domestici e della risposta giudiziaria.
Il libro racconta la storia di una giovane avvocatessa – la stessa professione di Tiphaine Auziére – del nord della Francia, che difende una donna accusata di aver ucciso il marito violento.
Tiphaine ha dedicato il libro al suo famoso patrigno-Presidente, scrivendo: “A Emmanuel, che mi ha mostrato che nulla è impossibile”.
In un’intervista rilasciata alla rivista francese “Paris Match” prima dell’uscita del libro, Tiphaine Auzière ha parlato del rapporto tra sua madre e il presidente Macron.
Si tratta di uno dei rari commenti pubblici della donna sulla coppia, molto criticata in passato per le condizioni insolite con cui è iniziata la loro storia.
Il loro matrimonio ha distrutto la sua famiglia, secondo Tiphaine Auzière, che è ora in buoni rapporti con Macron.
La figlia di Brigitte ha ammesso che i pettegolezzi di paese che circondavano sua madre e Macron l’hanno ferita all’epoca, quando aveva solo 9 anni.
“Ho imparato molto sulla natura umana”, ha dichiarato. “Gli attacchi, le calunnie, i giudizi. Non eravamo ancora nell’era dei social media, ma vivevamo in una piccola città. Tutti sapevano tutto”.
Tiphaine Auzière ha anche risposto a commenti meschini che suggerivano che sua madre fosse transgender.
Nel 2022, Brigitte Macron ha fatto causa a due donne che sostenevano che fosse nata maschio, per poi cambiare sesso. 
“Mi preoccupo per la società quando sento che sui social media si diffondono voci sul fatto che mia madre sia un uomo”, ha detto. “Chiunque può dire qualsiasi cosa su chiunque, e ci vuole molto tempo per smentire. E a volte, non funziona nemmeno dire la verità”.