Le Favolose: in esclusiva clip e il poster del nuovo film di Roberta Torre

Roberta Torre aprirà le Notti Venezia delle Giornate degli Autori con Le favolose, un mix di realtà e finzione che si trasforma in un risarcimento per chi, da transgender, in morte si è vista negare la propria identità.

Le favolose di Roberta Torre è il film scelto per aprire le Notti Veneziane delle Giornate degli Autori al prossimo Festival di Venezia. Prodotto da Stemal Entertainment con Rai Cinema, da Donatella Palermo, Le favolose sarà in sala il 5-6-7 settembre con Europictures.

Tra realtà e finzione, Le favolose di Roberta Torre vede protagoniste sette amiche transgender. Si ritrovano per rievocare la loro amica Antonia, sepolta dalla famiglia vestita da uomo. Succede, infatti, spesso che in morte le persone transessuali vengano private della loro identità. Quella stessa identità per cui hanno lottato e spesso conosciuto violenza e ottusità da parte di chi la libertà non la pratica e la impedisce anche agli altri.

Una scena di Le favolose, il nuovo film di Roberta Torre.

PRIVATA DELLA PROPRIA IDENTITÀ

Il disconoscimento della propria identità resta per molte persone transgender una seconda morte, quella della loro memoria. Parte da questa profonda riflessione Le favolose, il nuovo film della regista milanese Roberta Torre.

Accade sovente che i funerali delle persone transgender si svolgano in gran segreto tra pochi intimi. I familiari decidono arbitrariamente e nell’indifferenza più totale di seppellire le persone transgender con i loro nomi di battesimo. È successo, ad esempio, ad Antonia, sepolta con il nome di Giampaolo, un’identità ben diversa da quella che la stessa si era scelta durante la sua vita terrena. Il nome di Giampaolo è così in eterno fissato su una lapide, che non permette a nessuno di riconoscere chi era Antonia.

Ed è nel tentativo di ridare la sua femminilità negata ad Antonia, sepolta in abiti maschili e sotto una lapide che non le appartiene, che un gruppo di amiche transgender si ritrova. Guidato da Porpora Marcasciano, attivista storica del movimento LGBT e presidente onoraria del MIT (Movimento Identità Trans), il gruppo rievoca l’amica defunta e ne intreccia la storia con il vissuto di ognuna di loro, rivivendo storie e ricordi dei loro percorsi.

Il poster in anteprima di Le favolose, il nuovo film di Roberta Torre.

(Stemal Entertainment)