,

Arriva la Barbie di Sara Gama: la bambola più famosa del mondo tifa Juve

La Barbie scende in campo. La bambola più famosa del mondo, prodotta dalla multinazionale dei giocattoli Mattel, indossa i colori della Vecchia Signora e produce un modello ispirato alla calciatrice italo-congolese Sara Gama, capitano della Juventus femminile e della nazionale femminile italiana.

Movie posters graphic stars

La storia della grande illustrazione cinematografica prende avvio, in Italia, con gli albori stessi del cinema nazionale, anche se non tutte le produzioni d'allora dedicarono sufficientemente disponibilità di questo nuovo veicolo promozionale. Ed essenzialmente per motivi di budget. Produrre espressamente per un film una campagna di lancio era in quei tempi, come del resto rimane oggi, una voce molto gravosa per le economie delle case produttrici ed erano perciò molto poche le borse che si lasciavano allentare i loro cordoni in quella direzione.
, ,

IMMAGINARIA 4.0 - ROMA 27- 28 -29 APRILE 2018  CASA DEL CINEMA

Da 25 anni, l’obiettivo è sempre lo stesso: raccontare le vite, la cultura, l’arte, la storia, la politica delle donne presenti e passate, lesbiche, femministe, audaci, coraggiose e ribelli, impegnate a costruire un mondo diverso. Immaginaria le racconta attraverso lo sguardo di registe indipendenti, proponendo una selezione cinematografica in cui i film, provenienti da tutto il mondo, sono diretti da donne. OLTRE MILLE FILM DA TUTTO IL MONDO portati in Italia dagli inizi a oggi.

Intervista a Barbara Kendall, fotografa e appassionata di beni culturali

Barbara Kendall è una transex che ha iniziato il suo percorso di transizione appena maggiorenne, anche se era già consapevole di esserlo dall'età di 6 anni. Si occupa di fotografia artistico-monumentale e salvaguardia di beni Culturali, guidando i molti visitatori alla scoperta dei meandri più nascosti all'occhio umano. Particolarmente sensibile all'arte, adora i beni Culturali monumentali come la bellezza delle basiliche normanne.

Bruno Mars, fenomenologia di un talento e di un disco che fa bene alla musica

La musica pop specialmente quella degli ultimi anni, pare essere rumore vomitato a caso fuori dalle casse. Interferenze sonore che difficilmente rimangono nell'immaginario collettivo o che sono in grado di creare delle star di prima grandezza. Persa la centralità di Mtv e il suo magnetico potere decisionale sui gusti musicali di massa, le frontiere della fruizione della musica hanno aperto le porte a personaggi che qualche anno fa non avrebbero potuto neanche avvicinarsi al bancone del mixer, figuriamoci incidere un disco ed avere successo.

I Fall Out Boy e l'estetica della sperimentazione sonora

Fall Out Boy sono la rappresentazione più atipica dell'attuale panorama musicale rock. Nati come gruppo pop punk/emo-pop a Chicago nel 2001, la band ha avuto modo di mettersi in gioco parecchie volte. La formazione composta da Patrick Stump (voce e chitarra), Peter Wentz (basso e autore dei testi), Joe Trohman (chitarra principale) e Andrew Hurley (batteria) ha fatto della contaminazione tra generi uno dei suoi tratti distintivi. Già dal loro nome si intuiva che non sarebbero stati una band uguale a tante altre presenti nella scena musicale dalla quale sono partiti.

The Weeknd, da Youtube all'Olimpo dell'R'n'B

Il dettaglio che colpisce subito quando si ascolta The Weeknd, al secolo Abel Makkonen Tesfaye, sono quelle sonorità in grado di creare una sorta di “giungla sonora” figlia di diverse contaminazioni di genere. Lo stile dell'artista canadese porta nella musica le difficili esperienze che ha passato durante l'infanzia, in cui il padre ha abbandonato la famiglia per formarne una nuova. Figlio di genitori etiopi immigrati in Canada, in seguito all'abbandono paterno il piccolo Abel viene cresciuto dalla nonna, la quale gli insegna l'amarico, la lingua ufficiale dell'Etiopia, tanto da utilizzarla come prima lingua.
,

E' primavera, occhio ai parassiti!

La bella stagione è un momento tanto atteso da tutti, ma soprattutto da chi non vede l'ora di poter tornare a passeggiare e correre all'aria aperta con l'amico a quattro zampe. Da marzo, approfittando del clima più mite, diventano anche più numerose le esposizioni e le manifestazioni cinofìle. Occasioni sempre affascinanti e divertenti per vedere "dal vivo" l cani più belli, o per ammirarli impegnati in percorsi di agility e prove di lavoro.
,

Presentazione della nuova collezione athleisure di Patrizia Pepe

Per festeggiare il primo giorno di Primavera ti invitiamo a scoprire, attraverso un originale percorso, la nuova collezione athleisure di Patrizia Pepe nella boutique di Via Manzoni 38. I temi principali della collezione - DETOX, STRONGER…