Search

Bianca Lamessa, il matinée della Dj

Posso dire di essere stata molto fortunata perchè la vita mi ha sicuramente dato molto, calcolando che da adolescente ero il tipico bravo ragazzo per cui non avevo uno stile di vita irrequieto. Per dirla tutta non ero certo uno di quelli che usciva tutte le sere. Provengo da una famiglia assolutamente normale e non ho neanche mai avuto problemi di sorta con i miei famigliari.

La presa di coscienza della mia naturale propensione mi ha portato a sviluppare dei lavori che dessero vita alle mie sensibilità. Essendo la musica sempre stata una componente importante della mia vita, inizio a collaborare con diverse case discografiche che sono un pò, il mio trampolino di lancio, per arrivare alla Rai e a Canale 5 dove inizio ad occuparmi della gestione globale di moltissimi artisti non solo per quanto riguarda l’aspetto del look ma anche per tante loro esigenze. In seguito, per ragioni sentimentali, ho dovuto lasciare perchè il mio fidanzato dell’epoca era stremato dalle mie perenni assenze. Così mi sono trovata a scegliere il mondo della discoteca, che mi permetteva di vivere il mio aspetto lavorativo senza sottrarre troppo tempo alla mia relazione di allora. Ed è così che, passo dopo passo, la mia immagine si è consolidata fino ad arrivare a toccare i club di tutta Italia.

Nel frattempo conosco il proprietario del Pesca Fresca Bar, di cui divento socia, e seppur questo posto fosse un semplice bar lo stravolgo facendolo diventare il luogo palpitante della movida milanese. Come socia sentivo il peso di dare un’impronta sempre più innovativa a questa attività commerciale per cui inizio con una serie di serate a tema con tanto di personale vestito a seconda dell’appuntamento da me creato. Il bar da semplice luogo di ristoro diventa un tripudio di balli su tavoli e sedie con la musica ad alto volume. L’esperienza terminerà, non tanto per nostro volere, quanto per l’invidia e la concorrenza scorretta di altri locali che avevamo messo in ombra. Fu così che tornai alle discoteche, come Dj e come promoter e art director di eventi della notte. Tutto questo mi porta un notevole successo grazie anche al mio nuovo socio e ai collaboratori che avevo aggregato intorno a me facendo nascere il mito che dura da 25 anni: Lamessa.

A tutto questo iniziamo ad affiancare un pubblico di settore lgbtqi con una forte base transgender perchè comunque è importante sapere che nonostante fossimo a Milano, Città più aperta di tutte le altre in Italia, io sono quella che ha sdoganato le trans, ed è qui che nasce l’avventura del Botox Matinée che esiste da ormai più di 15 anni e che da un’anno è nella nuova sede di Via Plezo 16 a Lambrate. Il Botox Matinée è attivo nei festivi e tutte le domenica mattine mentre tute le altre sere viene affittato ai famosi brand nazionali e internazionali dell’industria della notte.

Il 16 settembre ci sarà la chiusura dell’estivo e la settimana dopo l’inaugurazione della stagione invernale con una guest star di taratura internazionale come Tom Stephan. La prerogativa del locale non è fondata sui go go boys o modelle o pseudo tali messe su un cubo ma bensì su allestimenti sempre nuovi particolarmente creativi avendo la fortuna di avere dalla nostra un locale che con l sua modulabilità si presta particolarmente a tutto questo. Anche quest’anno non saremo da meno ma ovviamente non anticipiamo ancora nulla per lasciare al nostro gradito pubblico il gusto della sorpresa. Un pubblico composto da attori, stilisti, personaggi dell’arte, giornalisti che tanto hanno aiutato da accrescere la fama del nostro brand.

Related posts

Lascia un tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: