Search

Torino ospiterà il bordello 2.0 con le sexy bambole

E’ prevista per il 3 settembre l’apertura nel capoluogo piemontese del nuovo “bordello 2.0″ ad opera dell’azienda Lumi Dolls. Già presente all’estero (soprattutto in Spagna), sarà proposto per la prima volta nel nostro Paese all’ombra della Mole, il locale con bambole robot per soddisfare il vizietto di uomini e donne (ci saranno infatti anche bambole maschili”.

A curare il progetto, di cui la location viene ancora mantenuta in gran segreto ma da indiscrezioni pare possa essere in zona mirafiori sud, è un gruppo di amici torinesi.

Nello specifico, l’iniziativa metterà a disposizione sette ragazze e un un ragazzo, tutti realizzati con materiali come il silicone ad effetto pelle reale, di altezza indicativa tra un metro e cinquanta e un metro e sessanta centimetri. Non persone vere e proprie, bensì riproduzioni molto realistiche di attraenti giovani, con i quali sarà possibile appartarsi per fare sesso a pagamento

Per i clienti che avranno intenzione di provare questa esperienza, infatti, si va da un tariffario di 80 euro per 30 minuti a 100 euro per un’ora, fino ad arrivare a 180 euro per due ore.

Chi vuole rassicurazioni riguardo l’igiene, può stare tranquillo infatti la catena è in possesso di certificazioni europee e di materiali idonei per l’igienizzazione dei modelli ogni volta che ne viene fatto utilizzo.

Occorre infine precisare che, con questa pratica, non si commette nessun reato. Il fatto di avere rapporti sessuali con queste dolls non è paragonabile allo sfruttamento della prostituzione. Questo perché non sono coinvolte persone in carne ed ossa, ma semplici “bambole”.

Una novità nella capitale sabauda che non mancherà certo di far discutere e storcere il naso ma che potrebbe anche rivelarsi un’ottima scelta aziendale andando a suo modo a combattere il fenomeno della prostituzione sulle strade, mercato molto proficuo nella nostra città.

Related posts

Lascia un tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: