Search

I gioielli surrealisti di Salvador Dalì

La serie Sotheby’s Artfully Adorned celebra gli artisti le cui sperimentazioni ludiche su scala, materiali e motivi ci hanno portato deliziosamente opere d’arte non tradizionali da indossare.

Perso negli orologi che si sciolgono e nelle figure contorte della realtà deformata di Salvador Dalí, bisogna ricordare di non prendere il lavoro fantastico dell’artista al valore nominale. Come i suoi dipinti e le sue sculture, i gioielli di Dalí sono certamente un riflesso del loro eccentrico e ambizioso creatore, ma l’artista stesso una volta ha avvertito gli spettatori di non pensarli come un semplice capriccio. “I gioielli di Daliniani sono assolutamente seri, sono contento che le persone sorridano agli orecchini dalla forma di un telefono, un sorriso è qualcosa di piacevole, ma quegli orecchini, come tutti i miei gioielli, sono seri, rappresentano l’orecchio, simbolo di armonia e unità. Connota la velocità dei moderni mezzi di comunicazione, la speranza e il pericolo di un cambiamento istantaneo del pensiero”.

Non estraneo alla sperimentazione della forma, Dalí ha iniziato a disegnare gioielli nel 1941, applicando il suo approccio idiosincratico agli oggetti tradizionali e all’arte da indossare. L’artista catalano era una figura di spicco del movimento surrealista, tuttavia il suo lavoro era stato espulso dagli spettacoli del genere alla fine degli anni ’40. Dalí cominciò a considerarsi più un artista interdisciplinare, molto simile ai maestri del Rinascimento italiano che ammirava.

Circa 40 gioielli sono stati realizzati da Dalí tra il 1941 e il 1970. L’artista è stato fortemente coinvolto in tutte le fasi della produzione dei suoi disegni, ma è stato l’orafo argentino Carlos Alemany che ha dato vita alle visioni incrostate di gioielli di Dalí. Nel suo laboratorio di New York, con sede presso l’Hotel St. Regis, Alemany avrebbe contribuito a creare gioielli che curvano la mente, molti dei quali erano unici nel loro genere. Dalí selezionò le pietre in base al colore e alle loro associazioni simboliche, ma sia lui che Alemany concordarono sul fatto che la progettazione e la costruzione di ogni pezzo fossero le priorità. La loro arte minuziosa e l’immaginazione singolare sono ciò che rende i gioielli di Dalí così geniali.

Related posts

Lascia un tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: