Search

Lovers Film Festival

Stamattina presso la sala conferenze del museo del cinema alla Mole antonelliana si è svolta la conferenza stampa di presentazione del Lovers  Film  Festival –Torino LGBTQI  Visions.
Il direttore Irene Dionisio e il presidente Giovanni Minerba  hanno presentato il festivale che si terrà dal 20 al 24  aprile 2018  a Torino,presso la  Multisala  Cinema  Massimo,
“Torna il  più  antico festival  sui  temi  LGBTQI  (lesbiche,  gay,  bisessuali,  trans,  queer  e  intersessuali)d’Europa e terzo  nel  mondo  diretto  dalla  cineasta Irene  Dionisio e presieduto  da Giovanni  Minerba, fondatore  con  Ottavio  Mai  della  rassegna.
Lovers  Film  Festival –Torino LGBTQI  Visions
sarà, anche nel 2018, all’insegna di uno spirito cinefilo, militante e pop e si concentrerà sul
tema dei diritti LGBTQI attraverso i concorsi cinematografici, gli Eventi Speciali e OFF.
Lovers
Lovers  ha  un  triplice  significato:  amante,  appassionato  e  sexual  partner.  Un  nome  che racconta  molteplici  geografie  sessuali,  ma  anche  la  cura  e  il  profondo  amore  per il cinema e la stessa comunità LGBTQI.
L’anteprima con Rupert Everett
Rupert  Everett sarà  a  Torino,  domani10  aprilealle  21.00  al Cinema  Massimo,per l’anteprima  nazionale del film The  happy prince –
L’ultimo ritratto di Oscar Wilde,di cui è interprete  e  regista.  La  pellicola, prodotta  da Palomar e  distribuita  da Vision  Distribution,
sarà nelle sale italiane dal12 aprile 2018.
L’anniversario
Il 20 aprile, giorno di inizio del festival, ricorre un anniversario tristemente importante per la
comunità LGBTQI e non solo.
Il 20  aprile  2017,  infatti,  gli Champs-Élyséesa  Parigi,  sono  stati  scenario  di un  terribile
attentato terroristico che  ha portato alla  morte  di  un agente,  Xavier  Jugelé,  membro da
diversi anni di Flag!, l’associazione LGBT della polizia e della gendarmeria francese.
Lovers,  non  senza  commozione,  ha  deciso  di  ricordare  questo  triste  episodio
durante  la cerimonia di inaugurazione con il cortometraggio, a lui ispirato, diJo Coda
“Xavier”.
Robin Campillo 
Ospite  atteso  quest’anno  sarà Robin  Campillo, ultimo  vincitore  Gran  Prix  a  Cannese
vincitore  della  Queer  Palm  con  un  omaggio  e  una masterclassa  numero  chiuso  in collaborazione con Franck Finance-Madureira Presidente e fondatore della Queer Palm di
Cannes.
La madrina
Madrina  d’eccezione  del  festival,  che  sarà  ospite  della  serata  di  chiusura,  è Valeria
Golino:  una  delle  più  amate  attrici,  registe  e  produttrici  italiane,protagonista,  ai  più  alti
livelli, del panorama cinematografico internazionale.
5 pezzi facili 
Il 2018 è un anno importante anche perché vede la nascita di una nuova sezione. Infatti il
presidente del festival, Giovanni Minerba, proporrà al pubblico unasua carte blanche dal titolo “5 pezzi facili” che comprende cinque film a tema vario che accompagneranno il pubblico in un “viaggio cinematografico” ricco di emozioni.
I Diritti
Nel 2018 sul tema dei diritti verrà inaugurata un’iniziativa speciale nata inseguito  alla collaborazione -avvenuta  durante  la  32esima  edizione -con  le  associazioni  LGBTQI  del
territorio. Da un confronto con tutte queste realtà in collaborazione con il Coordinamento
Torino  Pride,  sono  state  scelte 4  parolechiave  e  individuato,  per  ognuna,  un  film
dedicato.
Il focus sarà introdotto da un approfondimento dedicato al modo in cui i media
rappresentano le persone LGBTQI a cura di Diversity, l’associazione fondata da Francesca
Vecchioni. Madrina della sezione sarà Monica Cirinnà
.
Gli ospiti musicali
Come   di   tradizione   Lovers   non   avrà   come   protagonista   solo   il   grande   cinema
internazionale  ma  anche  la  musica;  saranno infatti ospiti  della  più  famosa  rassegna
cinematografica LGBTQI di Italia: Francesco Gabbani, Nina Zilli e Immanuel Casto.
Le sezioni competitive e le giurie
I concorsi principali sono quattro.
All the Lovers. Concorso lungometraggi internazionale al quale possono concorrere
film di finzione di ogni genere, che si aggiudicheranno il premio “Ottavio Mai”, del
valore di 1000 euro. Un omaggio al ricordo di chi, con la propria passione e con il
proprio attivismo, ha dato vita al festival. Giurate e giurati:
Concita De Gregorio,Pife Immanuel Casto.
Real  Lovers.  Concorso  documentari  internazionale  al  quale  possono  concorrere
documentari   di   ogni   genere.   Giurate   e   giurati: Margherita   Giacobino, Lucia Mascino e Davide Scalenghe.
Irregular Lovers. Concorso iconoclasta internazionale al quale possono concorrere
film  di  ogni  genere  e  formato  con  particolare  attenzione  all’innovazione  del
linguaggio  narrativo  e  visivo.  Giurate  e  giurati:
Carlo  Antonelli, Olga  Gambari e Cosimo Terlizzi.
Future    Lovers.    Concorso    cortometraggi    internazionale    al    quale    possono
partecipare  film  italiani  e  internazionali  di  ogni  genere  e  formato.  Il  vincitore
riceverà il premio “Fotogrammi Sovversivi” in onore degli scritti storici “Da Sodoma
ad Hollywood”. Giurate e giurati: Studenti DAMSdell’Università degli Studi di Torino, coordinati da Massimiliano Quirico.”
Moltissimi saranno gli eventi collaterali; da Pornlovers a Lovers educational, per questo festival che sarà ricco di cultura, cinematografica e non.
Sarà sicuramente un festival molto pop e molto colorato.

Related posts

Lascia un tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: