Search

 La rocambolesca vita di Franka dei Medici

Personaggio attivo nei ruggenti anni 80, Franka dei Medici ha attraversato epoche, nazioni, stili e mode vivendo una vita degna di una superstar!

Quali sono i luoghi ai quali sei più legata, Franka?

Ho abitato a lungo  in Costa Azzurra, un luogo che è stato determinante nel mio percorso di vita.  L’aver frequentato St Tropez per tanti anni mi ha aperto molte porte e ho avuto modo di conoscere tantissime persone, soprattutto per via di alcune caratteristiche della mia personalità, come la semplicità e la simpatia. Ho imparato molte lingue nel corso della mia vita, e anche questo mi ha aiutata parecchio!

Hai qualche aneddoto interessante da condividere con i lettori di Orlando Magazine?

Ce ne sarebbero tanti… sicuramente ricordo con piacere una splendida vacanza in Svizzera insieme a un celebre fotografo americano. Alloggiammo al Mont Cervin Palace, in una suite incredibile, dotata di camino e di una vista pazzesca! In quei giorni magici salimmo al Riffelalp Resort, presso il quale soggiornava una modella americana famosissima in tutto il mondo. Pranzammo con lei e, dopo molte chiacchiere e risate, decise di invitarmi alla Milano Fashion Week invernale, durante la quale avrebbe lavorato per Roberto Cavalli. In quell’occasione entrambe alloggiammo al Four Seasons. Mentre aspettavo l’inizio della sfilata ebbi modo di conoscere un principe di un Emirato, che avevo già incontrato a Parigi durante una festa. Mi disse che si ricordava di me, del mio vestito, e decise di invitarmi una settimana a Parigi, dove ebbi modo di conoscere persino Greta Garbo!

    

Hai mai collaborato con degli artisti, posando come modella?

Si, ho posato come modella in passato. Ho lavorato con l’artista torinese Nicus Luca e la mia immagine compare in un suo libro. Sono anche presente in un’opera di Victor Gadino nei panni di una zingara e una mia immagine scattata dal fantastico Busse è presente nella collezione del museo Reina Sophia di Madrid.

La tua vita è stata una vita ricca di incontri straordinari con uomini di potere e con artisti. Quali sono i maestri del passato che più ti hanno emozionata?
Adoro l’arte. Sia quella antica che quella moderna. Amo da sempre  Caravaggio, la sua incredibile forza rintracciabile in tutti i suoi lavori e i suoi chiaroscuri imitati da tanti.
Si devo dire che sono stata fortunata soprattutto dal fatto ,che ho saputo trarre da ognuno di loro
Insegnamenti e spunti che hanno dato modo di emergere alla attitudine intelettuale.
So che ami molto l’india …e che e’una delle tue mete preferite da sempre ?
Amo tutto di quella terra…i colori ..la gente i luoghi..e l’architettura che esalta lo spirito, questa terra rappresenta la sottile linea di demarcazione tra visioni differenti del mondo in sintesi ed antitesi tra loro…adoro tutto ciò ‘…
Se dovessi riassumere la tua vita in un unica frase ,cosa risponderesti?
Un sogno…l’incredibile fortuna e possibilita’ di vivere e realizzare desideri in un turbinio di esperienze ,incontri,passioni ed emozioni che mi hanno permesso di considerarmi una persona in divenire affamata di conoscenza ed esperienze.

Related posts

Lascia un tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: