Search

Lavinia Calderaro, tra instagram, cucina e nightlife modenese! 

Ciao Lavinia! Raccontaci qualcosa di te!

Certo! Sono Lavinia, una ragazza brasiliana di origine italiana. Vivo in Italia dal 2008 e sono arrivata qui grazie a un amico di mia madre, un modenese doc che in tutti questi anni mi è stato vicino e mi ha aiutato molto. Ho vissuto per sei anni a Serramazzoni, un piccolo paesino dell’Appennino, e all’epoca non avevo ancora iniziato il percorso di transizione. Ho iniziato il cambiamento nel 2014, e da quel momento ho finalmente raggiunto la mia reale identità spirituale e intellettuale come Lavinia. Oggi lavoro come ragazza immagine nel mondo della vita notturna modenese, partecipo a moltissimi eventi e sono conosciuta per il mio personaggio frizzante e pazzerello!

Quando è nato il tuo amore per la cucina?

Da sempre sono una grande appassionata di cucina, e, arrivando qui in Italia nel 2008, ho avuto modo di imparare a cucinare moltissimi piatti italiani. Sapevo già cucinare molti piatti brasiliani, avendo trascorso tanto tempo con la nonna! Sono rimasta davvero incantata dalla cucina modenese e i miei piatti preferiti sono tutti italiani!

E quali sono?

I miei piatti preferiti sono quelli emiliani, come i tortellini, sia in brodo che con panna e prosciutto, i tortelloni, le caramelle di pancetta, la polenta con il ragù di salsiccia o di cervo.
Poi amo molto le tagliatelle e gli spaghetti con il ragù alla bolognese. Tra i piatti invernali invece prediligo lo stinco e il cotechino con il purè di patate. Amo mangiare questi piatti nelle trattorie stile vecchia Modena.

Ci sono dei ristoranti di Modena ai quali sei particolarmente legata?

Si, ce ne sono un po’! Il primo che mi viene in mente è La Vecchia Pirri, un locale al quale sono  molto affezionata. Poi Il Bulldog, un ristorante pizzeria molto celebre,  e poi l’agriturismo Campofiore di Serramazzoni, dove sono vissuta per sette anni, dove preparano i tortelloni con la ricotta fresca di giornata e la famosa porchetta.

Chiudiamo questa breve chiacchierata con una domanda sul tuo rapporto con i social network. Come vive una ragazza trans gender la sua presenza sui social, in particolare su instagram?

Io sono una ragazza molto socievole e narcisista: mi piace stare a contatto con la gente e conoscere persone nuove. Stare sui social e’ un modo per mostrare ciò che sono e dar sfogo al mio narcisismo e alla mia voglia di apparire. Tante persone mi seguono nelle mie pagine social e mi fermano per strada qui a Modena per salutarmi. La mia non è una città enorme, ci si conosce un po’ tutti. Vivo bene il mio essere una donna transgender e con il passare del tempo ho imparato a stare a contatto con le persone. Ovviamente l’esporsi sui social ha dei lati negativi, e alcune persone utilizzano questi canali in modo sbagliato o offensivo.

Related posts

Lascia un tuo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: